Progetto di Educazione Assistita con Animali – Asilo Nido Minidou
asilo nido torino, asilo nido piemonte, nido torino, minidou
16024
post-template-default,single,single-post,postid-16024,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

Progetto di Educazione Assistita con Animali

Progetto di Educazione Assistita con Animali

Presso gli asili nido Minidou di Torino e Chivasso inizia un importante ciclo di incontri sulla Pet Therapy con gli amici a 4 zampe.

Ciò che unisce da sempre l’uomo al cane sono delle caratteristiche intrinseche comuni: la socialità, la curiosità, il movimento e il gioco, l’adattabilità e il modo simile di esprimere emozioni e sentimenti. La convivenza tra bambini e animali apporta molti benefici allo sviluppo psicofisico dei piccoli: li arricchisce, li responsabilizza, li aiuta a maturare. L’approccio del bambino al cane avviene attraverso l’avvicinamento, il riconoscimento, il contatto fisico e la stimolazione sensoriale. Con questo progetto si intende realizzare un percorso di EAA in cui l’approccio è di tipo educativo. Si tratta di esperienze fortemente stimolanti che sfruttano il gioco e la creatività con l’animale per favorire lo sviluppo delle risorse e le potenzialità di crescita individuale.

Gli incontri sono:

  • di gruppo, omogeneo per età dei bimbi e caratteristiche individuali
  • realizzati in collaborazione con le maestre del Minidou, figure educative di riferimento
  • strutturati per educare al rispetto degli animali ed all’altro in quanto diverso, sviluppare empatia, incentivare l’autonomia e migliorare le abilità cognitive, motorie e sensoriali dei bimbi.

 


 

La dog therapy è la pet therapy praticata con un cane. La sua efficacia deriva dal fatto che i nostri amici pelosi sono in grado di dare affetto spontaneamente e sinceramente, senza alcun pregiudizio, condizionamento o falsificazione – caratteristica che accomuna tutti gli animali distinguendoli dall’uomo, ma che nei cani è particolarmente accentuata. Nessun meccanismo psicologico difensivo, di calcolo o interesse, entra in gioco in loro quando decidono di stabilire con noi un rapporto affettivo. Inoltre, i cani sono in grado di leggere il linguaggio corporeo dell’uomo e di percepirne lo stato emotivo attraverso le sue secrezioni ormonali: ansia o preoccupazione, paura o tristezza. Non finisce qui: percepita un’emozione nel soggetto, i cani reagiscono con vivacità, gioco, contatto fisico, coccole e calore. Tutto questo provoca nel paziente sensazioni nuove, piacevoli e inaspettate: infonde coraggio, stimola a tornare a socializzare e a riscoprire serenità e allegria, una sintonia fautrice di guarigione.

Tags:


Call Now Button